Classifica film horror: la top ten della paura

Classifica film horror: la top ten della paura

Classifica film horror: la top ten della paura

Zombie, creature mostruose, cannibali: sono questi (e altri) gli esseri che popolano le pellicole horror. E che non mancano di evocare nello spettatore le sue paure più nascoste. Quali sono i film più terrificanti? Eccovi la nostra top ten della paura. Ovviamente se avete qualche suggerimento siete i benvenuti…

  • shining
  • l'esorcista
  • linda blair ne l'esorcista
  • nosferatu
  • la notte dei morti viventi
  • rosemary baby

Alzi la mano chi non hai mai urlato o si è coperto gli occhi davanti una scena di un film horror? Certo i più coraggiosi risponderanno sicuramente di no. Ma altri potranno dire (in maniera edulcorata): “eh si quella volta mi sono proprio spaventato”. A tutti dedichiamo una classifica, che certo non ambisce ad essere completa ed esaustiva, cui potete dare un contributo anche voi.

In una top ten della paura non può certo mancare un classico del genere: L’esorcista. Diretto da William Friedkin nel 1973 e ispirato all’omonimo romanzo di William Peter Blatty, il film con Linda Blair ha fatto epoca e storia nel cinema. Certo può risultare un po’ “datato” ai gusti più moderni, ma si deve citare assolutamente, anche per questa scena:

Nella classifica vogliamo inserire anche un film italiano, diretto dal maestro del giallo Dario Argento, Profondo Rosso. La pellicola del 1975, considerata il capolavoro del regista, è diventata un film di culto, grazie anche agli effetti speciali, cui contribuì anche Carlo Rambaldi, e alla musica, composta da Giorgio Gaslini con l’aiuto dei Goblin. Ecco la famosa scena del pupazzo:

E per rimanere nella “storia” del genere dobbiamo sicuramente annoverare Nosferatu il vampiro di Friedrich Wilhelm Murnau. La pellicola, liberamente ispirata al romanzo Dracula (1897) di Bram Stoker, è del 1922 ed è una pietra miliare del genere: rappresenta la prima apparizione sul grande schermo del famossissimo vampiro. Purtroppo ha avuto una storia travagliata: il regista, denunciato dagli eredi di Stoker, perse la causa per violazione del diritto d’autore e venne condannato a distruggere tutte le copie del film. Ma una, per fortuna degli amanti dell’horror, si salvò.

La Notte dei morti viventi è un’altra leggenda del genere: uscito nel 1968 è diretto da George Andrew Romero che fa rivivere i morti sotto forma di zombie sanguinari che assediano una piccola comunità rinchiusa in una casa di campagna. Ecco una scena:

Meritano senz’altro un posto nella top ten della paura le pellicole tratte dai libri del maestro del brivido, Stephen King. Vi proponiamo Shining. Ispirato all’omonimo romanzo uscì nel 1980. Uno dei capolavori di Stanley Kubrick ha come protagonista (e come non dimenticarlo) Jack Torrence (Jack Nicholson), un insegnante con aspirazioni di scrittore, disoccupato a causa di un problema di alcolismo. Questa la scena più famosa:

Rosemary’s Baby ha pure fatto storia. Film del 1968, diretto da Roman Polanski e tratto dall’omonimo romanzo di Ira Levin, racconta della famiglia Woodhouse e di una gravidanza “stregata”.

Andando a tempi più recenti inquietante è la serie di Saw, giunta al suo sesto capitolo. Il primo Saw – L’enigmista è del 2004 per la regia di James Wan. Ha come protagonista il serial-killer Jigsaw che ha un particolare modo di agire: non ammazza di persona le sue vittime, ma le induce a togliersi la vita da sé o comunque a non riuscire a sopravvivere ad una serie di sadici giochini a cui le sottopone.

Halloween – La notte delle streghe è stato invece uno dei film indipendenti horror con maggiore successo nella storia del cinema: incassò 47 milioni di dollari al botteghino negli Stati Uniti. Diretta da John Howard Carpenter la pellicola uscì nel 1978 e aveva come protagonista il maniaco omicida Michael Myers.

E di certo ha fatto tanta paura (e continua a farne) anche Nightmare – Dal profondo della notte di Wes Craven, film che divenne un cult negli anni Ottanta, grazie anche al suo personaggio principale dalle unghie “affilate”, Freddy Krueger, probabilmente uno dei cattivi più riusciti del genere. La pellicola del 1984 è la prima di una serie di film con protagonista la “creatura” che tormentava i sogni, anzi gli incubi, dei bambini.

E infine nella nostra top ten della paura vogliamo inserire anche La Casa, film del 1981 diretto da Sam Raimi, regista che è da poco tornato al genere horror con Drag Me To Hell. Nessuno vorrebbe essere, al calare della notte, nei panni dei protagonisti nello chalet dove trascorrono un ween end… non proprio tranquillo..

E secondo voi qual’è il più pauroso?

1084

Segui Viva Cinema

Mer 22/04/2009 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Antonello 29 maggio 2009 16:37

vi segnalo imago mortis… come suspence mi ritornava in mente il dio dario argento e profondo rosso.. merita

Rispondi Segnala abuso
Stefano 3 dicembre 2010 18:26

Cujo, Non aprite quella porta, Nightmare, Antropophagus, La casa dalle finestre che ridono, Baby Killer.

Rispondi Segnala abuso
Saverio 18 maggio 2011 10:52

Concordo con profondo rosso in assoluto il più bel film della storia del cinema Horror e Thriller
Carini Hellraiser (1), Poltergeist, un lupo mannaro americano a londra, Amitiville possesion (angosciante), Phenomena, Non ho sonno, La notte dei morti viventi di Romero 1968, Crepshow e alcuni episodi di Master of Horror

Rispondi Segnala abuso
Vito 22 dicembre 2011 14:20

sn in pieno d accordo cn questa classifica anche se al posto de la notte dei morti viventi ke nn fa spaventare x nnt avrei messo suspiria il film piu spaventoso del maestro dario argento insieme a profondo rosso

Rispondi Segnala abuso
Seguici