Dieci attori morti misteriosamente prima della fine dei loro film

Dieci attori morti misteriosamente prima della fine dei loro film
  • Commenti (2)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Brandon Lee tra gli attori morti prima di finire i suoi film

Sono tantissime le star e gli attori che sono morti prima di poter vedere la parola Fine ai loro ultimi film. Capostipite di questa sfortunata serie di celebrità fu di sicuro Marilyn Monroe, che non vide mai ‘Something ‘s Got to Give’, ma se vogliamo ricordare esempi più recenti c’è solo l’imbarazzo della scelta, da Bruce Lee a Brandon Lee, passando anche per il compianto Heath Ledger. Andiamo dunque a vedere dieci di questi attori e celebrità che non riuscirono a vedere il loro ultimo film sul grande schermo, causa una dipartita improvvisa.

Marilyn Monroe (1926 – 1962)

marilyn monroe abito fucsia

Film postumo: ‘Something’s Got to Give’ (1962)

Tecnicamente l’ultimo film di Marilyn Monroe fu ‘Something’s Got to Give’ per la regia di George Cukor. Tuttavia l’attrice fu trovata morta nella camera da letto della sua casa di Brentwood, a Los Angeles, il 5 agosto 1962, all’età di trentasei anni: causa della morte un’overdose di barbiturici. Il film in realtà è rimasto incompleto da allora, nessuno l’ha visto fino al 2001 quando nel documentario televisivo ‘Marilyn Monroe: The Final Days’ vennero mostrate alcune scene inedite della pellicola.

Heath Ledger (1979 – 2008)

heath ledger foto bianco nero

Film postumo: ‘Il Cavaliere Oscuro’ (2008) e ‘Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo’ (2009)

Heath Ledger era uno degli attori più promettenti di Hollywood. Amato dal pubblico, perfezionista della recitazione, muore improvvisamente a soli 28 anni a causa di un cocktail accidentale di farmaci regolarmente prescritti dal medico. L’attore vanta ben due film postumi: ‘Il Cavaliere Oscuro’, dove la sua interpretazione magistrale del Joker gli è valsa anche l’Oscar postumo e ‘Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo’. A proposito di quest’ultimo, interessante notare la tecnica utilizzata dal regista per poter portare il film orfano del suo protagonista sul grande schermo: con l’escamotage di uno specchio magico in grado di cambiare l’aspetto delle persone, per le scene mancanti è stato chiamato un terzetto d’eccezione a sostituire Ledger, ovvero Johnny Depp, Jude Law e Colin Farrell, che si sono dichiarati onorati di commemorare così la memoria del collega.

Bruce (1940 – 1973) e Brandon Lee (1965 – 1993)

bruce lee brandon lee

Film postumo: ‘I tre dell’operazione Drago’ (1973) e ‘Il corvo’ (1994)

In effetti alla fine sarebbero undici gli attori in questa classifica, ma Bruce Lee e Brandon Lee sono padre e figlio, quindi è giusto che stiano insieme. La sfortuna sembra perseguitare questa famiglia di attori. Comincia Bruce Lee nel 1973: mentre si trova ad una seduta di doppiaggio del film ‘I tre dell’operazione Drago’, viene colto da vomito e convulsioni, ma con i farmaci riesce a superare la crisi. Tre mesi dopo, mentre parla della produzione di ‘Game of Death’, viene colpito da una forte emicrania: gli viene somministrato un antidolorifico che ne provoca la morte. Non citiamo qui tutti i suoi film postumi con sosia al suo posto.

A seguire tocca al figlio Brandon Lee. Nel 1993 ci fu un terribile incidente sul set de ‘Il corvo’: partì un colpo di pisola, vero, che lo freddò. Sulla sua morte si sono scatenate tantissime dicerie: si pensò che fosse stato un assassinio, esattamente come quello del padre. Fatto sta che ‘Il corvo’ vide poi la luce sul grande schermo l’anno successivo: grazie all’ausilio del computer, venne ricreata l’immagine di Brandon Lee in modo che potesse finire le ultime scene del film. Inutile dire che si tratta di un cult.

Aaliyah (1979 – 2001)

Aaliyah

Film postumo: ‘La regina dei dannati’ (2002)

Forse il film ‘La regina dei dannati’, tratto, ci perdoni per ricordarle questa disgrazia, da un romanzo di Anne Rice, sequel di ‘Intervista col vampiro’, è noto non solo per essere un film orrendo, ma anche perché una delle sue protagoniste, la cantante Aaliyah è morta prima di poterlo vedere sul grande schermo. Causa della morte fu lo schianto dell’aereo su cui la cantante/attrice e il suo entourage viaggiava alle Bahamas.

Clark Gable (1901 – 1960)

clark gable

Film postumo: ‘Gli spostati’ (1961)

Doppia sfortuna per Clark Gable: non solo morì prima di vedere sul grande schermo il suo ultimo film, ma anche prima di vedere la nascita del suo unico figlio, John Clark. Che ‘Gli spostati’ sia una pellicola sfortunata lo dicono tutti, non si contano più gli incidenti avvenuti alla troupe e al cast. Clark Gable da sempre rifiutava l’uso delle controfigure: questo film fu molto faticoso da girare, tanto che portò a mala pena a termine le riprese, prima che un infarto se lo portasse via.

James Dean (1931 – 1955)

james dean

Film postumo: ‘Gioventù bruciata’ (1955) e ‘Il gigante’ (1955)

James Dean vanta uno strano primato: è stato il primo attore ad essere candidato postumo al premio Oscar. Dopo di lui sono venuti Massimo Troisi e Heath Ledger. Anche lui ha due pellicole postume: ‘Gioventù bruciata’ e ‘Il gigante’, anzi, l’incidente d’auto maledetto che se lo è portato via avvenne proprio alle ultime battute delle riprese di quest’ultima pellicola. Il problema di come risolvere le scene mancanti fu risolto da una controfigura che almeno in due occasioni sostituì l’attore scomparso.

River Phoenix (1970 – 1993)

river phoenix attore

Film postumo: ‘Silent Tongue’ (1993)

Anche un altro bello e maledetto del cinema di Hollywood non riuscì a vedere il suo ultimo lavoro sul grande schermo, stiamo parlando di River Phoenix, il cui ‘Silent Tongue’ uscì postumo. Anche se pare che il regista George Sluizer si sia deciso a terminare un’altra pellicola incompiuta di River Phoenix, contro il parere della famiglia stessa dell’attore: stiamo parlando di ‘Dark Blood’.

Spencer Tracy (1900 – 1967)

spencer tracy

Film postumo: ‘Indovina chi viene a cena?’ (1967)

Ma lo sapevate che ‘Indovina chi viene a cena?’, uno dei film più famosi di Spencer Tracy, è uscito solo postumo dopo la sua morte? In realtà riuscì a finire le riprese, ma due settimane dopo il termine morì anche lui di infarto. Anche se a complicare le cose potrebbero anche essere stati il diabete e l’enfisema di cui soffriva da tempo, senza parlare dei problemi di alcol e fumo.

Gary Cooper (1901 – 1961)

gary cooper

Film postumo: ‘Il dubbio’ (1961)

L’ultimo film di Gary Cooper, ‘Il dubbio’, uscì solo dopo la morte dell’attore. Sulla sua morte ci sono voci assai discordanti: qualcuno parla di un tumore, qualcun altro della SLA. Nonostante già durante le riprese fosse gravemente ammalato, portò a compimento il suo ultimo lavoro con coraggio, tanto che alcuni membri della troupe osservarono come ogni tanto sembrasse estraniarsi dalla realtà che lo circondava. Il film uscì un mese dopo la sua morte.

John Candy (1950 – 1994)

john candy

Film postumo: ‘Operazione Canadian Bacon’ (1995) e ‘Wagons East!’ (1994)

Anche John Candy può vantare due film postumi, cioè usciti successivamente alla sua morte. Il primo è ‘Wagons East!’: morì a soli 43 anni proprio nel mezzo delle riprese a causa di una patologia cardiaca ormai degenerata. Il regista Peter Markle volle dedicargli la pellicola, infatti prima dei titoli di coda compare un omaggio che reca le parole: ‘In Loving Memory of John Candy’. Il secondo film postumo è stato ‘Operazione Canadian Bacon’: in realtà venne girato alla fine del 1993, ma per rispettare la morte di Candy venne distribuito solo nel 1995.

1509

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 23/08/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Flaminia 23 agosto 2012 20:18

Anche Whitney Houston è uscito ad agosto Sparkle il suo ultimo film (postumo)

Rispondi Segnala abuso
Flaminia 23 agosto 2012 20:25

Massimo Troisi (il postino) e Richard Harris (Harry Potter e la camera dei segreti

Rispondi Segnala abuso
Seguici