Festival di Roma 2012: Rondi si dimette dopo il tira e molla con Alemanno e Polverini

Festival di Roma 2012: Rondi si dimette dopo il tira e molla con Alemanno e Polverini
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Gian Luigi Rondi

Novità importanti per il Festival di Roma 2012 perchè Gian Luigi Rondi ha deciso di dimettersi dal suo incarico di Presidente del Festival di Roma alla fine di tre mesi di lotta e di tira e molla con l’Amministrazione Comunale e Regionale della capitale. La decisione è stata sofferta, ed in qualche modo pure forzata. Non appare polemico Gian Luigi Rondi, ma ci tiene a dare una visione della vicenda più ampia: ‘Mi son detto: chi ha più gentilezza la adoperi, e non potendo chiedere le dimissioni del sindaco, le ho date io‘. Chi sarà dunque il nuovo presidente della kermesse capitolina?

Gian Luigi Rondi, uno dei critici cinematografici con più esperienza nel campo ha buttato la spugna nella ‘lotta’ che lo vedeva in contrapposizione con Gianni Alemanno, sindaco di Roma e Renata Polverini, Presidente della Regione Lazio. Nel corso dell’assemblea del consiglio d’amministrazione della Fondazione Cinema per Roma Rondi ha quindi annunciato le sue dimissioni: ‘Lo faccio con rammarico ma per il bene della rassegna’. A Rondi era stata anche offerta la Presidenza Onoraria con relativo stipendio, ma orgogliosamente e giustamente l’ex presidente ha rifiutato un incarico che aveva il sapore del ‘contentino’.

Il motivo di questa scelta risiede nella decisione da parte delle istituzioni romane di non ricandidare Piera Detassis quale nuovo direttore artistico del Festival di Roma. Il mandato della Detassis era scaduto alla fine del 2011, e Rondi aveva chiesto ad Alemanno e Polverini di riconfermare l’esperta, non solo per la qualità del lavoro svolto fino ad allora, ma anche per farle terminare congruamente il lavoro lasciato a metà.

Dai politici però è sempre giunto un secco no perchè nei loro programmi c’è già un altro candidato a quel ruolo, si tratta di Marco Müller, ex direttore artistico della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Rondi a proposito ha affermato: ‘Io non ho nulla contro Müller anzi, quando ero a Venezia caldeggiai la sua riconferma. Però dissi che per me era più brava la Detassis e ciò che ha fatto lei a Roma è migliore di ciò che ha fatto Müller a Venezia, parlando di due manifestazioni molto diverse’.

401

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 29/02/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici